Anoressia Nervosa - Prato: Psicologia Clinica

L'Anoressia Nervosa è uno dei più comuni disturbi alimentari e consiste in una forte diminuzione della quantità di cibo mangiato con conseguente perdita di peso.

Una persona soffre di Anoressia quando, riducendo o interrompendo la consueta alimentazione, scende al di sotto dell'85% di quello che è il peso normale di persone di pari età, sesso e altezza.
Alcune donne affette da Anoressia Nervosa possono "ridursi" a pesare non più di 30 chili, con la totale scomparsa dei depositi di grasso corporeo e con la perdita di tutte le rotondità classiche della figura femminile, con parziale eccezione delle mammelle.

Vi sono quattro caratteristiche con cui l'Anoressia Nervosa si può manifestare:

  1. perdita di peso rilevante (più del 15% del proprio peso corporeo considerato normale per età, sesso e altezza)
  2. paura intensa di ingrassare anche quando si è sottopeso
  3. alterazione nel modo di vivere il peso, la taglia e le forme corporee
  4. scomparsa delle mestruazioni (assenza di almeno tre cicli mestruali consecutivi)

Si tratta, infatti, di un disagio che colpisce nell'80% dei casi individui di sesso femminile, all'epoca della pubertà o negli anni immediatamente seguenti, in genere tra i 13 e i 20 anni. Anche se c'è da registrare un considerevole aumento della malattia tra gli uomini.
Fino al 2000, infatti, la componente maschile rappresentava l'1%, oggi è balzata a un 10% tra gli uomini fra i 25 e i 40 anni e al 20% nella fascia d'età fra i 13 e i 17 anni.

La caratteristica principale dell'Anoressia Nervosa è il rifiuto del cibo, ma chi soffre di tale disturbo ha sempre una intensa fame e appetito.
Il rifiuto di mangiare nasce dalla forte paura di ingrassare e dalla necessità di controllare l'alimentazione.
Per evitare di ingrassare chi soffre di Anoressia Nervosa mette in atto una serie di comportamenti tipici del disturbo quali seguire una dieta ferrea, fare esercizio fisico in maniera eccessiva, indursi il vomito dopo aver mangiato anche piccole quantità di cibo.

Si distinguono due forme di Anoressia Nervosa:

  1. l'Anoressia restrittiva, forma in cui il dimagrimento è causato dal digiuno e dall'intensa attività fisica
  2. l'Anoressia con bulimia, forma in cui la persona mette in atto comportamenti che insieme al digiuno servono a diminuire il peso corporeo (abuso di lassativi e/o diuretici, vomito)

In queste persone vi è, come caratteristica cognitiva, una percezione ed un valore attribuiti all'aspetto fisico ed al peso corporeo distorti. Infatti, si sentono grasse in riferimento alla totalità del loro corpo, altre pur ammettendo la propria magrezza, percepiscono come "troppo grasse" alcune parti del corpo, in genere l'addome, i glutei, le cosce.

Se non viene trattata in maniera adeguata l'Anoressia può diventare una condizione permanente e nei casi gravi può condurre alla morte, che solitamente avviene per suicidio o arresto cardiaco.


Anoressia Nervosa Prato
Contatta il dott. Iglis Innocenti

Nome e Cognome*

Email*

Telefono

Messaggio o richiesta*





*campi obbligatori
Per un problema di Anoressia nella città di Prato.
Telefonare al dott. Iglis Innocenti, Psicoterapeuta specializzato in Psicologia Clinica (348.7531398) o compilare il form qui sopra.
Per un semplice appuntamento o per iniziare una terapia su una problematica che riguarda l'Anoressia Nervosa, a Prato.