Disturbi dell’umore

I disturbi dell’umore Prato

I disturbi dell’umore sono caratterizzati da un’oscillazione significativa del tono dell’umore, che determina un’interferenza con la propria vita affettiva, sociale e lavorativa.

L’umore, così come le emozioni in genere, hanno una funzione regolatrice del nostro comportamento. Esso permette all’essere umano di adattarsi alle diverse condizioni ambientali e/o sociali con cui viene in contatto. In particolare, il tono dell’umore è il prodotto di aspetti biologici e aspetti ambientali. Ciascuno ha il proprio tono dell’umore, ovvero ha una personalissima modalità con cui esprime la propria identità. Tutto a seconda del carattere, del temperamento, delle esperienze fatte nella vita.

Può insorgere un disturbo quando le suddette oscillazioni sono frequenti ed intense. Spesso può essere accompagnato da sintomi che compromettono l’adattamento dell’individuo alla propria vita quotidiana (come ad esempio, disturbo del sonno, difficoltà nella regolazione degli impulsi, bassa autostima).

Nel DSM-5 sono stati suddivisi in due categorie distinte:

  • I Disturbi Depressivi
  • Il Disturbo Bipolare e i Disturbi Correlati

Fra i Disturbi Depressivi troviamo: il Disturbo da disregolazione dell’umore dirompente, il Disturbo depressivo maggiore, il Disturbo depressivo persistente (distimia), il Disturbo disforico premestruale.

Fra i Disturbi Bipolari troviamo: il Disturbo bipolare I, il Disturbo bipolare II, il Disturbo ciclotimico.

L’approccio terapeutico che utilizzo ai fini del trattamento in questa classe di disturbi combina la terapia Cognitivista Costruttivista con la terapia Cognitivo-Comportamentale.
Il servizio privilegia un’attenta analisi del problema, specificando gli aspetti emotivi, relazionali, comportamentali e situazionali in cui il disturbo ha esordito e in cui si presenta attualmente.

Bipolarismo